Seleziona una pagina

Come scegliere un ostello

Home » Come scegliere un ostello
Prima di mettere piede in Australia non avevamo la minima idea di che cosa avremmo fatto una volta che ci fossimo trovati lì: non avevamo un posto dove stare, né un piano su come iniziare questa nuova avventura.

 

Avevamo solo prenotato le prime 3 notti in un ostello a caso (scelto principalmente per la posizione centrale e il prezzo competitivo) pensando che avremmo deciso mano a mano in base a come ci saremmo trovati.
Tre mesi dopo, ci trovavamo ancora lì, nello stesso ostello!
Come mai? Semplicemente perché ci siamo trovati talmente “a casa” che non abbiamo sentito la necessità di cambiare o trovare un’altra sistemazione.

 

 

Ma cos’e che fa la differenza tra un ostello dal quale vuoi fuggire a gambe levate e uno invece da cui non te ne vuoi più andare?

 

Abbiamo compilato per voi una guida dei fattori da tenere in considerazione quando si sceglie un ostello.

 

come scegliere un ostello

 

Prezzo

Ovviamente se stai cercando degli ostelli in cui alloggiare il prezzo è una caratteristica fondamentale da controllare. Puoi comparare i diversi ostelli su Hostelworld, secondo noi il sito migliore e più completo per quanto riguarda gli ostelli.
In Asia puoi aspettarti di trovare dei posti letto in camere da 8-10 persone a partire da 3€.
In Australia se trovi un ostello a 20€ a notte puoi ritenerti fortunato!

 

Posizione

Meglio spendere qualcosa in più per avere una posizione più centrale e vicina a tutto ciò di cui hai bisogno, piuttosto che risparmiare sull’ostello ma poi dover pagare i mezzi pubblici.

WIFI

Se come noi lavori online il wifi è un elemento imprescindibile.  Purtroppo generalmente negli ostelli la connessione internet fa pena, considerando anche che viene utilizzata da mille persone insieme. Spesso abbiamo ovviato a questo problema andando a lavorare nella biblioteca più vicina (che nel nostro caso era dietro l’angolo).

 

Colazione

Probabilmente avrei dovuto inserire questa voce per prima, dato che per me è sempre la discriminante sulla scelta di un ostello! Ci sono alcuni posti che servono pancakes e caffè gratuiti, altri invece in cui la colazione è intesa soltanto come pane tostato e marmellata e caffè istantaneo.

 

Armadietti

Fondamentale anche la presenza di un armadietto in cui puoi chiudere a chiave la tua preziosa macchina fotografica da mille mila dollari. Purtroppo c’è ancora gente in giro che ruba.

 

Lenzuola

Perché nessuno ha voglia di portarsi dietro le lenzuola in uno zaino da 20 kg già strapieno!

Cucina

La cucina ti permette di fare la spesa da te e risparmiare quei due soldi che spenderesti facendo pranzo/cena fuori tutti i giorni. In realtà, sebbene in Australia la cucina nell’ostello è un elemento fondamentale, in Asia è sempre più conveniente uscire per mangiare (ovviamente nello street food).
È importante anche controllare gli orari in cui la cucina rimarrà aperta: immagina di tornare da una serata con gli amici appena conosciuti in ostello e volerti cucinare un piatto di pasta; se la cucina è stata chiusa alle 20 non potrai farlo.

 

Attività di gruppo

Il modo migliore per legare con altri ragazzi dell’ostello e fare nuove amicizie. Molto spesso gli ostelli prevedono serate a tema, come i movie night, i barbecue della domenica, le uscite in gruppo nei pub o nelle discoteche (spesso con sconti molto vantaggiosi).
Vivere negli ostelli è stata una delle esperienze fondamentali del nostro viaggio perché ci ha permesso di conoscere tantissime persone con cui poi abbiamo condiviso moltissime avventure e con cui siamo ancora in contatto, nonostante ormai viviamo in Paesi diversi.
Anche se all’inizio può sembrare preoccupante e difficile, sappiate che sarà una delle esperienze migliori della vostra vita.

Pin it for later!

Sofi + Ludo

Maria Sofia e Ludovico.

Coppia di viaggiatori dalle tasche bucate.

Sogniamo di esplorare il mondo senza spendere troppi soldi. Scopri se è possibile leggendo il nostro blog!

potrebbe interessarti

Continua a leggere

Cosa vedere a Singapore: guida completa alla città

singapore: guida completa Singapore è una città-Stato cosmopolita che ha ottenuto l'indipendenza dal Regno Unito nel 1965 ed è ormai diventata una delle più importanti potenze...

Cosa fare appena arrivati in Australia

Come promesso, dopo avervi spiegato come ottenere un visto per viaggiare e lavorare in Australia, oggi parleremo di cosa fare appena arrivati in Australia. Prima di tutto, però,...

Viaggiare e lavorare in Australia

 Fun fact: visitare l’Australia è stato il sogno di Ludovico da quando aveva 18 anni. Io invece all’inizio non volevo proprio andarci! Non che avessi niente contro l’Australia, ma...

Cosa fare a Chefchaouen

Chefchaouen, un piccolissimo villaggio tutto colorato di blu che sorge in mezzo alle montagne, è uno dei posti più belli del Marocco e dovrebbe essere inserito in ogni itinerario!...

Cosa fare a Marrakech

Visitare Marrakech per la prima volta è una strana esperienza. Entrando nella Medina sembra di essere tornati indietro nel tempo: motorini sgangherati che sfrecciano tagliandovi la...

Come scegliere un ostello

Prima di mettere piede in Australia non avevamo la minima idea di che cosa avremmo fatto una volta che ci fossimo trovati lì: non avevamo un posto dove stare, né un piano su come...

Tour nel deserto del Sahara: guida completa

Se c'è una cosa che proprio non potete perdervi quando siete in Marocco è un tour nel deserto del Sahara, campeggiando sotto la Via Lattea. Noi eravamo intenzionati a fare un tour...

Come viaggiare con pochi soldi

Spesso, parlando con amici e parenti dei nostri viaggi, la frase che ci sentiamo dire di più è “beati voi che state sempre in giro! Io non posso permettermi di viaggiare.” Quello...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: